Per una cultura dell’incertezza

L’uomo è animale incerto, per definizione.  Ogni tipo di sicurezza biologica instaurata in noi dall’evoluzione è stata scardinata dal progresso e ogni giorno dobbiamo misurarci con una realtà talmente complessa da sfuggire da ogni univoca definizione. Addirittura viene da chiedersi se si possa parlare di realtà in quanto tale, come …

Il problema con le ferie

A chi non piacciono, le ferie? Beh, a me. E no, non è (solo) perché mi piace quello che faccio e nemmeno perché non riesco mai a smettere di farlo. C’è qualcosa, nel meccanismo stesso delle ferie, di profondamente disfunzionale. Innanzitutto perché le ferie coincidono, puntualmente, con il caos. Ormai …

Le conversazioni interrotte

Qualche tempo fa un amico mi ha suggerito di parlare nel blog delle conversazioni interrotte, da lui considerate (cito testualmente) “una delle barbarie dell’ultimo periodo, in costante aumento: si lascia la gente appesa, così, come se fosse normale non dire né sì né no né fottiti né muori”. Sarebbe facile …

Lavorare bene in team: l’unica regola utile

Giuro che questo titolo non è un clickbait. Questo articolo contiene l’unica, fondamentale, magica regola che serve a qualsiasi team per lavorare bene in team. No, non sto scherzando. Leggete questo e tutte quelle barbosissime e costosissime attività di team building (“Facciamo le torte/bugee jumping/Gardaland/il corso di macramé/le lezioni di …

Controllo e semplicità

Per quasi un lustro non ho ascoltato musica. Forse come affermazione assoluta sembra un po’ forte? Riformulo: per quasi un lustro non ho ascoltato musica, in modo consapevole. Mi capitava di sentire qualcosa, per caso, ascoltare una o due canzoni, ri-appassionarmi a un vecchio disco, o scoprirne uno nuovo, andare …

Beata ignoranza

Un tempo si parlava di “beata ignoranza”; la dimensione mentale di chi non ha (ancora) conoscenza di informazioni dolorose. Questa idea è più o meno sempre esistita, per dipingere una situazione di innocenza esistenziale: quella dei bambini, per esempio. E se è vero che in quel contesto la parola “ignoranza” …

Il problema con la nicchia

Non sarei davvero in grado di dire quando il concetto di “nicchia” ha incominciato ad andare di moda. So che è stato completamente sdoganato da Seth Godin con libri come We are all weird e La Mucca Viola. So anche che ormai è un concetto talmente abusato che se ne …

Lo stupido SEO

Le cose che scrivo qui sopra non piacciono allo stupido SEO. E non solo qui sopra: probabilmente nulla di quello che scrivo e ho scritto è mai piaciuto al SEO. Mi spiace essere offensiva ma il suo atteggiamento passivo-aggressivo nei confronti di quello che scrivo sta finendo per esasperarmi. Con …

Il problema del tono

Il “tone of voice”, inteso come quel mix fra volume, intonazione e sfumatura, è uno degli elementi più complessi, fondamentali e discussi di ogni comunicazione. Trovare i contenuti adatti è ormai un scienza… ma azzeccare il tono è un problema, una complessità, un’arte. Perché non è solo questione di cosa …

Dire grazie

Tempo fa mi sono data una regola personale: quella di dire sempre grazie per i regali che mi sono fatti. Sembra facile, ma non lo è affatto e quindi spesso non riesco a farlo, ma continua a provarci come posso. Prima difficoltà: non tutti i regali sembrano tali. Alcuni regali …

Scegliere le idee

Di ogni singolo aspetto della realtà si possono pensare mille cose: che sia vero o falso, giusto o sbagliato, bene o male. Più è complesso il fenomeno e più diventa difficile scegliere quali idee avere in proposito. Come si fa, quali dovrebbero essere i criteri che ci guidano? Come facciamo …

Il cinismo fa schifo

Tempo fa qualcuno mi ha fatto i complimenti per il mio “meraviglioso” cinismo. Non era quella la sede per prendersela, anche per il “complimento” era in assoluta buona fede… ma penso basti prendere atto del numero di virgolette usate per capire che no, non è stato recepito come tale. Perché …

La cattiva pubblicità

Ieri ho letto questa notizia: The North Face (noto brand di abbigliamento e accessori per escursionisti e sportivi con una passione tutta americana per la natural , il rispetto etc.) avrebbe alterato una serie di immagini su Wikipedia per farsi pubblicità, inserendo i suoi prodotti fra le foto più ricercate. …

La ricerca vince sempre?

Nel mare di disperazione attualmente offerto dal globale andamento mondiale, mi sono imbattuta giorni fa in una notizia che mi ha in qualche modo scaldato il cuore: gli investimenti in ricerca e sviluppo hanno drasticamente sorpassato quelli in marketing. Come tutti i dati anche questi vanno presi con le pinze, …

L’innovazione è sempre relativa

A volte resto senza parole davanti al perdurare di certe ideologie romantiche. Personalmente mi sono più o meno convinta che il Romanticismo sia stato uno dei momenti più bui della cultura mondiale: ci ha regalato discutibili pittori di eroine dai lunghi capelli svolazzanti, svariate apologie del suicidio, orchestrazioni ipertrofiche, giusto …