Lo stupido SEO

Le cose che scrivo qui sopra non piacciono allo stupido SEO. E non solo qui sopra: probabilmente nulla di quello che scrivo e ho scritto è mai piaciuto al SEO. Mi spiace essere offensiva ma il suo atteggiamento passivo-aggressivo nei confronti di quello che scrivo sta finendo per esasperarmi. Con …

Il problema del tono

Il “tone of voice”, inteso come quel mix fra volume, intonazione e sfumatura, è uno degli elementi più complessi, fondamentali e discussi di ogni comunicazione. Trovare i contenuti adatti è ormai un scienza… ma azzeccare il tono è un problema, una complessità, un’arte. Perché non è solo questione di cosa …

Dire grazie

Tempo fa mi sono data una regola personale: quella di dire sempre grazie per i regali che mi sono fatti. Sembra facile, ma non lo è affatto e quindi spesso non riesco a farlo, ma continua a provarci come posso. Prima difficoltà: non tutti i regali sembrano tali. Alcuni regali …

Scegliere le idee

Di ogni singolo aspetto della realtà si possono pensare mille cose: che sia vero o falso, giusto o sbagliato, bene o male. Più è complesso il fenomeno e più diventa difficile scegliere quali idee avere in proposito. Come si fa, quali dovrebbero essere i criteri che ci guidano? Come facciamo …

Il cinismo fa schifo

Tempo fa qualcuno mi ha fatto i complimenti per il mio “meraviglioso” cinismo. Non era quella la sede per prendersela, anche per il “complimento” era in assoluta buona fede… ma penso basti prendere atto del numero di virgolette usate per capire che no, non è stato recepito come tale. Perché …

La cattiva pubblicità

Ieri ho letto questa notizia: The North Face (noto brand di abbigliamento e accessori per escursionisti e sportivi con una passione tutta americana per la natural , il rispetto etc.) avrebbe alterato una serie di immagini su Wikipedia per farsi pubblicità, inserendo i suoi prodotti fra le foto più ricercate. …

La ricerca vince sempre?

Nel mare di disperazione attualmente offerto dal globale andamento mondiale, mi sono imbattuta giorni fa in una notizia che mi ha in qualche modo scaldato il cuore: gli investimenti in ricerca e sviluppo hanno drasticamente sorpassato quelli in marketing. Come tutti i dati anche questi vanno presi con le pinze, …

L’innovazione è sempre relativa

A volte resto senza parole davanti al perdurare di certe ideologie romantiche. Personalmente mi sono più o meno convinta che il Romanticismo sia stato uno dei momenti più bui della cultura mondiale: ci ha regalato discutibili pittori di eroine dai lunghi capelli svolazzanti, svariate apologie del suicidio, orchestrazioni ipertrofiche, giusto …

Autoironia, portali via

L’autoironia non è solo umorismo: è una dimensione psicologica. Sta alla base di una sana percezione di sé stessi: se riesci a essere autoironico, riesci a vederti “da fuori” e a conservare quel minimo di distanza da rimanere padrone di te e non vittima della tua narrazione. Però l’autoironia è …

Creatività: ripensiamoci

Ci sono parole che mi escono dagli occhi, invece che dalla bocca. Parole che mi impegno per non usare mai, in quanto ormai così viete ed abusate da essere svuotate dal loro significato. Una di queste è la parola “creatività”. All’inizio mi piaceva, la creatività. Un sacco. Poi hanno cominciato …

Mission: la complessità

Una delle prime cose che si chiedono, quando si cerca di capire un progetto o un’azienda, è quale sia la sua mission. Quali sono le sue aspirazioni? Qual è il suo manifesto? Qual è la motivazione profonda dietro al suo agire? Rispondere a queste domande non è mai facile, per …

La comfort zone è uscita da sé stessa

Avrei voluto intitolare questo brano “Appunti su un concetto che ha ufficialmente rotto i coglioni”, ma la parola comfort zone ovviamente è MOLTO più performante come SEO, sicché… eccomi qui a utilizzare con profitto il carrozzone da cui voglio scendere, che è quello di queste buzz words che nascono per …

Quantità e qualità

Sul tema “quantità vs. qualità” ho sempre avuto idee piuttosto specifiche: meglio fare poco e farlo bene. Ho perseguito alacremente questa filosofia più o meno in ogni ambito lavorativo e personale, concentrandosi sul fare solo quello che sentivo di riuscire a portare a termine al massimo della qualità. Eppure… recentemente …

Bellezza e (in)desiderabilità

Recentemente, vuoi per questioni squisitamente “anagrafiche” (gli “anta” che si avvicinano a grandi passi), vuoi per via delle numerose letture che faccio sul web e altrove, mi trovo sempre più spesso a riflettere sull’identità femminile e su come sia da sempre permeata dall’idea di desiderabilità. No, non intenzione di fare …

Cultura aziendale: non è solo uno slogan

Ultimamente l’idea di “cultura aziendale” è una di quelle idee che sembrano andare di moda: un concetto sufficientemente vaporoso da metterci dentro un po’ di tutto, quel soave e delicato di mix di “atteggiamento, attitudine, mentalità” che fa (o disfa) un’azienda… senza che nessuno abbia mai capito bene di che …