La cattiva pubblicità

Ieri ho letto questa notizia: The North Face (noto brand di abbigliamento e accessori per escursionisti e sportivi con una passione tutta americana per la natural , il rispetto etc.) avrebbe alterato una serie di immagini su Wikipedia per farsi pubblicità, inserendo i suoi prodotti fra le foto più ricercate. …

Cultura aziendale: non è solo uno slogan

Ultimamente l’idea di “cultura aziendale” è una di quelle idee che sembrano andare di moda: un concetto sufficientemente vaporoso da metterci dentro un po’ di tutto, quel soave e delicato di mix di “atteggiamento, attitudine, mentalità” che fa (o disfa) un’azienda… senza che nessuno abbia mai capito bene di che …

La sciura milanese moderna: profilazione scopo marketing

Ieri a teatro, dietro di me sedute, tre sciure milanesi moderne in schieramento compatto, con accanite discussioni in corso. Ed ecco che l’accanita antropologa del marketing che si nasconde in me viene fuori: perché  la sciura milanese moderna è il target più ambito di parecchi dei brand che seguo, che …

Social network: da scorciatoia a troppo difficili

Per anni i social network sono stati considerati come la scorciatoia facile per ogni forma di promozione: quando non sapevi cosa farci, lo mettevi sui social… e puff, loro (da soli, ovviamente!) facevano la magia! Erano la facile soluzione per i brand senza budget, gli eventi senza idee, le promozioni …

Perché (non) scrivere più

Ovvero: Trenodia per il content marketing Possiamo ufficialmente, una volte per tutte, incontestabilmente, con sicurezza estrema, affermare e proclamare che il content marketing ha rotto i coglion… erhm, ha concluso la propria parabola? Possiamo? Vi prego, ditemi di si. Ditemi che finalmente abbiamo finito, noi copy, di scrivere tonnellate di …

I mezzi, le strategie e gli obbiettivi

Tendiamo a confondere i mezzi con le strategie, le strategie con gli obbiettivi. Alcuni esempi. I social network sono un mezzo, non una strategia. Decidere di utilizzare i social network in un certo modo nel proprio lancio di prodotto può essere una strategia, ma non è un obbiettivo. Il flat …

Siamo uomini, anche se lavoriamo

Da sempre nel mondo della comunicazione e del marketing esistono due realtà parallele, destinate a non incontrarsi mai. Due galassie lontanissime separata da anni luce di stelle e di pulviscoli. Due comete in viaggio verso opposte direzioni. Parlo del cosiddetto mass market, da un lato, e del mondo B2B dall’altro. …

Lettera aperta ai brand

Care, carissime Generiche Identità Aziendali, Paghereste qualcuno per fare sesso con vostra moglie al vostro posto? E allora perché pagate le agenzie per dirvi cosa fare dei vostri brand? Perché andate da loro senza un chiaro brief e senza chiare idee? Perché vi aspettate che qualcuno di esterno vi dia …

La nuova vita del content-marketing

Durante tutto il 2013 mi sono trovata a seguire con interesse, per alcuni clienti e direttamente per me, il mondo del content-marketing. Con questo nome si indicano tutte quelle attività di promozione indiretta, che mirano a creare interesse preso il proprio target veicolando dei contenuti a lui utili.  Altrimenti detto: …

Beyoncé e la morte del marketing

Il marketing è morto. Da creatura vistosa e un po’ truzza quale lui è sempre stato, a dare l’annuncio della sua (neanche poi tanto) triste dipartita arriva Beyoncé. I fatti sono semplici e sulla bocca di tutti. Beyoncé rilascia un disco nuovo su iTunes, senza dirlo a nessuno “se non …

An unconventional case study: il rum Kraken

In termini di comunicazione, pochi mercati sono in fermento come quello dei superalcolici. Indirizzati ad un target adulto e in cerca di divertimento e di emozione, questi prodotti sono in perpetua e costante ricerca di qualcosa di “diverso” per promuoversi. Alcuni ci riescono eccezionalmente bene (pensiamo al brand Martini, splendidamente …

Google e l’invenzione del brand invisibile

Google è quella cosa che c’è, ma non si vede.  Singolarmente, uno dei colossi della tecnologia moderna, una delle aziende più innovative e rivoluzionarie del mondo ha scelto dall’inizio e sceglie ogni giorno, coscientemente, di sparire.   Il brand di Google non esiste.  Prendiamo il suo logo: è una scritta …

Lo storytelling delle cose

Oggi un mio carissimo amico, di notorie tendenze anarchiche, ha criticato con veemente passione i miei jeans strappati, nuovi di zecca. In fondo il mio amico ha ragione: viviamo in un mondo dove i difetti si pagano più della perfezione, solo perché vanno di moda. Ma quello che il mio …