Perché (non) scrivere più

Ovvero: Trenodia per il content marketing Possiamo ufficialmente, una volte per tutte, incontestabilmente, con sicurezza estrema, affermare e proclamare che il content marketing ha rotto i coglion… erhm, ha concluso la propria parabola? Possiamo? Vi prego, ditemi di si. Ditemi che finalmente abbiamo finito, noi copy, di scrivere tonnellate di …

Se è digital non serve altro!

Ovvero: Distinguere fra contenitore digital e contenuto umano. Questa settimana a Milano c’è la digital week e ci sono un sacco di incontri interessanti sul digital, in cui si parla di digital sui canali digital. Scorrendo il programma, bombardata dal continuo ripete della parola “digital”, mi sono trovata a pensare …

Scrivere etico, scrivere utile

Ovvero: “L’arte di non parlare a sproposito” Noto che in questi giorni, a seguito dei risultati elettorali, stanno fioccando i commenti politici, sociali, antropologici. Dal barista al senatore, tutti hanno qualcosa da dire sull’attuale stato della nazione, delle persone, del mondo; tutti vogliono far sapere al mondo il loro punto …

Per un’etica dello scrivere

Come puoi considerarti un professionista, se non pensi mai all’etica del tuo lavoro? Precisiamo: la domanda non ha alcun risvolto morale, sto guardando le cose in modo un po’ diverso… Forse il quesito retorico del giorno sarebbe più chiaro se lo formulassi così: Come puoi considerarti un professionista, se il …

L’Italia nella morsa dei social

Internet è fra noi da vent’anni. I social network, nella moltitudine dei loro esempi, da quasi dieci. Eppure in Italia ancora si urla al miracolo, ancora si parla di rivoluzione digitale, ancora si riempiono i giornali, cartacei e non, di discussioni: “Twitter e la violenza”, “I social ed il Festival …

Monologo del Poeta

Poeta: individuo sufficientemente egoista e idiota da ignorare i problemi reali, in quanto banali e gretti, per poi inventarne di nuovi, più adatti alla stesura di sonetti. “Che palle la banale squallida fragile felicità. Che palle mia moglie, la mia bella casa, i miei libri e i miei orpelli, che …

Le tre lezioni della pixel art

Prendete Van Gogh. O Leonardo. O un altro grande, indiscusso genio artistico. O qualsiasi portentoso grafico con il suo splendido Photoshop. Toglietegli i pennalli, toglietegli i colori, i grandi spazi, le tele, le mille possibilità tecniche. Lasciategli solo una manciata di cubetti e di colori, un primitivo set di Lego. …

Che cosa legge veramente la gente

Ci sono miliardi di blog personali, su internet. Ci sono raccolte di recensioni, content marketing più o meno sponsorizzato dalle aziende, social network densi di contenuti, siti densi di opinioni personalissime e definizioni super oggettive. E per questa mi affermazione non dispongo di dati scientifici e nessuna Università dell’Oklahoma ha …

Lettera aperta ai brand

Care, carissime Generiche Identità Aziendali, Paghereste qualcuno per fare sesso con vostra moglie al vostro posto? E allora perché pagate le agenzie per dirvi cosa fare dei vostri brand? Perché andate da loro senza un chiaro brief e senza chiare idee? Perché vi aspettate che qualcuno di esterno vi dia …