In spregio del Metodo

Sono sempre stata ossessionata dalle ricette, e non parlo di MasterChef. Ho sempre avuto il desiderio, anzi direi la necessità, di possedere un metodo rigoroso per affrontare in maniera sistematica un po’ tutto, ma soprattutto il lavoro: averlo mi dà sicurezza, mi fa sentire di essere in pieno controllo della …

Elogio della fretta

Così, a titolo di provocazione, per me e per tutte le persone che, come me, di fretta nella vita non ne hanno mai avuta, non ne hanno mai sentito la necessità.  Per andare contro tutti i “pensaci bene”, i “sei sicura? sei proprio sicura? sei sicura sicura?”.  Per smuoverci dalla …

Fatevene una ragione: il Genio non esiste!

Di seguito includo un elenco di parole attualmente in uso nella nostra moderna società di consumismo, ottimismo, qualunquismo e perbenismo che hanno la capacità di farmi cagliare il latte delle ginocchia tramutandolo direttamente in pregiato gorgonzola. Breve elenco di parole che odio: Artista Poeta Creatività Passione Originale Unico Folle Pazzerello …

Il culto del romanticismo

Ma lo avete notato anche voi questo insopportabile, insistente, stomachevole odore di vaniglia e romanticismo che appesta l’aria?  Come uno di quei profumi così forti da intontire e così generici da risultare volgari, il romanticismo ci perseguita in ogni frangente. Lo vediamo spopolare nella stampa scandalistica, dove le notizie su …

La realtà fa sempre bene?

Convinzione: la massima forma di intelligenza è la capacità di vedere la realtà per quella che è, di andare oltre le personali barriere di autoinganno per mirare ad un visione vicina alla Verità. Sono sempre stata una persona di un realismo esasperato: ho perseguito in maniera aggressiva una visione della …

L’arte di chiedere

Quando si dice che dai bambini c’è molto da apprendere, di solito si pensa a qualità come l’innocenza, l’apertura mentale, la generosità… Invece c’è una sola cosa che amo dei bambini: la loro animalesca sincerità.  I bambini sono le uniche creature al mondo che dicono esattamente quello che pensano: “Il …

Sulla fatica dell’apprendere

Una delle cose più difficili nella vita è capire quando è il caso di insistere e quando lasciare perdere: bisogna trovare un equilibrio. Siamo tutti bravissimi a fare le cose che ci vengono bene e che ci danno dei risultati apprezzabili: perché mai non dovremmo proseguire? Invece andare avanti ad …

Il culto del minimalismo mentale

“Andai nei boschi perché desideravo vivere con saggezza, per affrontare solo i fatti essenziali della vita.” Henry David Thoreau, Walden Il mio gusto estetico è sempre stato dominato da una forma patologica di horror vacui: tendo a riempire tutto lo spazio a mia disposizione con un conglomerato di cose discordanti …

Il multitasking emotivo

Da sempre sostengo con furore la teoria per cui il multitasking sia il veleno di questo secolo. La sua celebrazione ha fatto si che questo cancro si diffondesse un po’ in tutte le sfere della nostra miseranda esistenza di creature con un solo cervello, inclusa quella emotiva, con esiti assolutamente …

Alle origini del gusto

Quando ero bambina “La Bella Addormentata Nel Bosco” di Walt Disney era uno dei miei film preferiti e lo guardavo fino a saperlo a memoria. Quello che da bambina non sapevo e che ho impiegato decenni per capire era perché quel film mi piacesse così tanto: non era per la …

Ossessioni condivise

Che bello, avere internet e poter condividere con dei perfetti sconosciuti di cui non ci importa assolutamente nulla quello che non diremmo mai ai nostri più cari amici. Ma è davvero così bello? L’essere umano non è progettato per stare da solo: deve avere accanto qualcuno con cui condividere i …

Il secondo livello dei sentimenti

Non bisogna essere dei grossi nerd per sapere come funziona un videogioco: semplificando e generalizzando al massimo, potremmo dire che, chiunque sia il protagonista, deve misurarsi con una serie di ostacoli di difficoltà crescente, ottenendo ricompense sempre maggiori. Il senso del gioco, quindi, è in questo aumento progressivo e costante …